Autodichiarazioni

Con gli strumenti di cui dispone per far rispettare le condizioni di lavoro, le disposizioni in materia di protezione del lavoro e la parità salariale tra donna e uomo, la Confederazione intende sensibilizzare gli offerenti ed escludere dalla procedura di acquisto in corso quelli che non rispettano quanto elencato sopra.

La Conferenza degli acquisti della Confederazione (CA) raccomanda ai committenti di far firmare la seguente autodichiarazione dagli offerenti.

Per la verifica e la prova del rispetto della parità tra uomo e donna in ambito salariale è disponibile un’autoverifica (Logib, v. link). La verifica può avvenire anche mediante controlli effettuati da autorità statali o analisi degli stipendi eseguite da terzi. Dal 2016 le imprese con un organico di almeno 50 persone, coinvolte negli acquisti pubblici dell’Amministrazione federale, devono fornire, sul modulo di autodichiarazione, i dati che comprovano il rispetto della parità salariale tra uomo e donna.

La modifica della legge federale sulla parità dei sessi (LPar) è entrata in vigore il 1° luglio 2020. In collaborazione con l’Ufficio federale per l’uguaglianza tra uomo e donna (UFU), la segreteria della CA ha riassunto le conseguenze di questa modifica sugli acquisti pubblici della Confederazione e sull’autodichiarazione della Conferenza degli acquisti (CA) in un documento informativo della CA (documento disponibile qui sotto alla rubrica « Autodichiarazioni). La prassi finora applicata per comprovare la parità salariale negli acquisti pubblici della Confederazione verrà mantenuta fino al 31 dicembre 2020.

Come unità aziendale rilevante per l’inoltro della autodichiarazione è determinante la più bassa unità giuridica indipendente, che è chiamata ad eseguire il contratto. Sotto il termine di più bassa unità giuridica indipendente si intende un'unità aziendale costituita sotto forma di una forma societaria giuridicamente indipendente (p.es. una SA oppure una Sagl) (p.es. anche una società affiliata). Non fanno parte di questa categoria le sedi produttive, filiali, succursali, business units per quanto queste non hanno una struttura societaria giuridicamente autonoma. La stessa delimitazione si applica ai controlli per il rispetto della parità salariale negli acquisti pubblici da parte dell'ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo (UFU).

Per la determinazione del numero dei collaboratori sono rilevanti tutte le persone alle quali l'azienda paga uno stipendio al momento dell’autodichiarazione. Di queste fanno parte in particolare sia i dipendenti a tempo indeterminato che quelli a tempo determinato, i collaboratori a tempo pieno e a tempo parziale, i dipendenti a ore ed i frontalieri.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 08.07.2020

Inizio pagina

https://www.beschaffung.admin.ch/content/bpl/it/home/auftraege-bund/selbstdeklarationen.html